mercoledì 28 novembre 2012

Fratelli si nasce, gemelli si diventa

Oggi è il compleanno di una persona speciale, proprio oggi che è anche il mio.
In una visione romantica, mi piace pensare che il nostro giorno speciale l’abbiamo sempre condiviso, in barba a facebook e a tuti quanti:  lui a Piacenza, io a Milano. Lui con i suoi, io con i miei. Lui a bere, io a mangiare.
Siamo profondamente gemelli.

 Chissenefrega del sangue, almeno per un momento.
Gemelli di polso e da polso… che sanno farsi apprezzare, che possono impreziosire ma che di base non sono per tutti.

Abbiamo imparato a conoscerci ma soprattutto abbiamo imparato a non perderci.

Dormiamo nella stessa posizione cretina, abbiamo lo stesso numero preferito e tra noi non esiste torto.
Lui c’è e io ci sono anche quando non ci sentiamo.
A volte ce lo diciamo chiaramente: “dai basta, non sentiamoci per un po’” ma non passa un minuto che uno dei due stia già facendo ridere l’altro con un messaggio o con un’altra telefonata.

Noi ridiamo.
Ecco: ridiamo tanto e ci piace ridere insieme di gusto e anche per le stronzate, perché lui ne dice tante più di me.

Oggi è il compleanno di una persona speciale, proprio oggi che è anche il mio.
Sempre a rovinarmi la festa, stronzo!
:-)
TI voglio bene Paolo Paolo Labati

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...